Sito ufficiale dei RossoMori

Dal congresso del 01/05/2021 per RossoMori è iniziata una nuova fase: nuova presidenza, nuova segreteria, nuove idee e concretezza nel fare.
Fedeli alla nostra ispirazione originaria, traduciamo l'amore ed il rispetto per la nostra terra e la nostra identità nella necessità di fare politica per
CREARE LAVORO E DIGNITA' PER IL POPOLO SARDO

RossoMori: la nostra terra il nostro futuro

Sito ufficiale dei
RossoMori

Dal congresso del 01/05/2021 per RossoMori è iniziata una nuova fase: nuova presidenza, nuova segreteria, nuove idee e concretezza nel fare.
Fedeli alla nostra ispirazione originaria, traduciamo l'amore ed il rispetto per la nostra terra e la nostra identità nella necessità di fare politica per
CREARE LAVORO E DIGNITA' PER IL POPOLO SARDO

TAVOLI PROGRAMMATICIRossoMoriallavoroPer la Sardegna

Perché i tavoli

Il nuovo corso RossoMori, come da Statuto (Art.17), prevede l'attivazione di gruppi tematici di discussione e relativi tavoli programmatici.

I gruppi tematici di discussione, nelle quattro macro aree di confronto individuate, si propongono di affrontare i principali aspetti della vita del nostro territorio e dei suoi abitanti.

I tavoli sono composti dai membri RossoMori incaricati, esperti nei vari settori ed aree di competenza. Possono partecipare anche privati cittadini interessati, esperti meno, anche se non iscritti al partito.

Riteniamo prezioso il contributo attivo di tutta la cittadinanza. Partecipa al nostro FORUM di discussione che raccoglie idee ed argomentazioni per i tavoli programmatici.

Per ogni gruppo tematico è individuato un referente.

I tavoli sono trasversali, collaborano tra loro, cooperano e si propongono di analizzare, progettare e programmare per:

  • UN REALE SVILUPPO SOSTENIBILE
  • LA CREAZIONE DI LAVORO NELLE VARIE FILIERE PRODUTTIVE
  • L'INCREMENTO DELLA QUALITA' DI VITA NEL RISPETTO AMBIENTALE E DELLA PERSONA

Nelle sezioni relative ai tavoli programmatici verranno pubblicati di volta in volta le progettualità e le proposte politiche elaborate.

RICHIEDI DI PARTECIPARE AI TAVOLI

 

GOVERNO DEL TERRITORIO

Autonomia e prossimità
Efficienza e trasparenza P.A
Gestione e risorse
Energia e rinnovabili
Urbanistica, reti e servizi
Trasporti e infrastrutture
Lavoro

AMBIENTE E ATTIVITA'

Biodiversità
Tutela ambientale
Agricoltura e allevamento
Pesca e caccia
Demani e Parchi
Filiere e Marchi
Lavoro

DIRITTI

Sanità
Istruzione e Formazione
Uguaglianza
Tutela delle fragilità
Casa
Sicurezza
Lavoro

PATRIMONIO IDENTITARIO

Cultura
Tradizioni
Archeologia
Turismo
Lingua sarda
Arte e sport
Lavoro
Rubriche di approfondimento e riflessione del Partito RossoMori

DIABETE IN SARDEGNA

LINGUISTICA SARDA

LaSegretaria

Lucia Chessa

Una donna, una storia di onestà

STATUTO REGIONE AUTONOMA

DALLA TERRA ALLA FILIERA

Tesseramento 2021 RossoMori
In primo piano RossoMori
Comunicato stampa RossoMori
Image
  • Sintesi del convegno di Tonara del 27.11.2021 sulla cannabis
    Sintesi del convegno di Tonara del 27.11.2021 sulla cannabis Il Partito ROSSOMORI cogliendo e interpretando un bisogno di chiarezza nell'ambito della coltivazione della canapa in Sardegna, del suo utilizzo e delle normative spesso contraddittorie in questo settore, e nell'intento di dare allo stesso tempo una prospettiva di opportunità, di sviluppo e di reddito, ha organizzato un riuscitissimo convegno (Tonara 27-11 us) che ha visto la qualificata partecipazione di cittadini, operatori ed esperti professionisti del settore e delle associazioni agricole, di operatori sanitari e di rappresentanti di associazioni di malati. Intendiamo con questo documento fare sintesi di quanto emerso dal ricco dibattito che si è sviluppato sul tema. Le vicende legate alla coltivazione della Canapa in Sardegna destano in noi diffusa preoccupazione e rendono necessario un immediato intervento della politica, finalizzato a introdurre chiarezza e a mettere ordine in un settore che ha avuto nell'arco di pochi anni una notevole espansione. Partito ROSSOMORI ritiene che la coltivazione della canapa costituisca una valida opportunità economica per la nostra agricoltura, in grado di generare reddito e occupazione. Pertanto riteniamo urgente intervenire sulla condizione di incertezza in cui versano gli imprenditori agricoli che investono nella coltivazione della canapa, in quanto il quadro normativo che regolamenta la sua produzione è soggetta a diverse interpretazioni da parte delle procure sarde che hanno portato a interventi di sequestro e di contestazione di reati molto pesanti. L'interpretazione restrittiva della legge nazionale sugli stupefacenti (L.309/90), sta portando all'attivazione di procedimenti giudiziari che stanno intasando i tribunali e costando soldi e reputazione ai soggetti coinvolti. Le interpretazioni restrittive non tengono conto che la canapa industriale è a tutti gli effetti una produzione agricola regolamentata dalla UE e inserita in apposita organizzazione comune di mercato (OCM). In questa condizione di incertezza, anche chi opera lecitamente, in sintonia con la legge nazionale n.242/2016, che regolamenta e incentiva il settore, ha il diritto di sapere con sicurezza di poter produrre e trasformare lecitamente la canapa industriale a basso contenuto di THC. Va detto che il mercato mondiale della canapa legale è in crescita esponenziale. A seguito della conferma del suo valore salutistico e terapeutico, molti stati sono ormai protagonisti incontrastati nel mercato mondiale (USA, Canada e Cina). In Italia, malgrado sia stata approvata la richiamata Legge 242 che regolamenta l'utilizzo della canapa industriale, gli investimenti per lo sviluppo della filiera sono considerati ad alto rischio proprio per le interpretazioni restrittive relative, in particolare, all'utilizzo delle infiorescenze della canapa industriale. Se aggiungiamo che recentemente il Ministero della salute ha deliberato le procedure per produrre canapa destinata alle aziende farmaceutiche, ci rendiamo conto che i produttori italiani sosterranno obblighi e costi che i produttori degli altri paesi non avranno. Per questo, la competitività del prodotto italiano seppure di grande qualità, sarà praticamente nulla. Partito ROSSOMORI pensa si debba con urgenza uscire da questo circolo vizioso e rimuovere i principali ostacoli allo sviluppo del settore. In particolare: 1. Occorre specificare all'articolo 14 del T.U. Stupefacenti (L.309/1990) un valore limite di THC, al di sotto del quale la cannabis e i suoi derivati, estratti e preparazioni…
  • Manifestazioni a tutela della Sanità: la posizione dei RossoMori
    Manifestazioni a tutela della Sanità: la posizione dei RossoMori Implode il servizio sanitario sardo ed in particolare quello nuorese. Muore di scelte sbagliate per le quali non ho sentito mai nessuno fare autocritica e assumere onesta responsabilità.
    Read more...
  • Nuoro in piazza con i RossoMori
    Nuoro in piazza con i RossoMori La manifestazione c'è stata eccome, a discapito delle insistenti false voci che la davano per annullata.
    Read more...
  • Rosso Mori contro lo sfascio della Sanità Pubblica
    Rosso Mori contro lo sfascio della Sanità Pubblica Sabato 23 ottobre, alle ore 17.00 in piazza Vittorio Emanuele a Nuoro, Rossomori organizza un sit-in in difesa della sanità pubblica e del diritto alla salute.
    Read more...

Per non dimenticare

QUESTIONE PIREDDA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RESTA AGGIORNATO