Adesioni al Sardegna Pride 2016

RossoMori sono al fianco delle persone e delle comunità che lottano per il riconoscimento pieno dei loro diritti.

Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali

e solo il pieno riconoscimento della dignità e dei diritti può condurre la persona a una piena espressione nell'esistenza.

Ogni volta che un diritto è negato o compresso si riducono gli spazi di libertà e si pone un freno al processo di costruzione di una società più giusta, eguale e pacifica.

Quella della comunità LGBT è una lotta per l'emancipazione, è una lotta per l'autodeterminazione, è una lotta per conquistare il diritto di vivere la propria vita pienamente, per quello che si è, in relazione con gli altri, senza che si sia costretti a rinunciare o a reprimere aspetti importanti della propria identità come l'orientamento sessuale.

La liberazione, l’autodeterminazione, la sovranità e l’indipendenza del popolo sardo costituiscono l'orizzonte politico dei RossoMori: vogliamo realizzare una Sardegna giusta, solidale, sostenibile, libera, un paese aperto dove ogni persona, qualunque sia la sua provenienza, la sua lingua, la sua religione, il suo orientamento sessuale, possa sentirsi a casa.

Vogliamo realizzare una Sardegna dove nessuno sia escluso dalla piena partecipazione alla costruzione di una società più felice.

Nonostante l'approvazione della legge sulle unioni civili (legge che i RossoMori ritengono non soddisfacente) l'Italia rimane ancora oggi uno dei paesi europei più indietro nella realizzazione del pieno riconoscimento dei diritti LGBT. La Sardegna può e deve seguire una sua strada, più avanzata di quella italiana, sulla strada del riconoscimento dei diritti delle persone gay, lesbiche e transessuali: sono più che maturi i tempi per lavorare a una legge regionale che garantisca, in maniera organica, i diritti LGBT e che, nel contempo, definisca azioni e strumenti per combattere l'omofobia.

RossoMori fa propria la lotta della comunità LGBT e appoggia e aderisce al SardegnaPride 2016.

RossoMori, per amplificare è sostenere la campagna di sensibilizzazione sul tema, comunica che a partire da lunedì 20 giugno lancerà sui social l'hashtag #deuseugay insieme all'icona del moro rosso in campo arcobaleno.

Cagliari 20/06/2016

Adesione a su Sardigna Pride 2016

***

In limba:

Is Rossomori sunt acanta a is persones e a is comunidades chi gherrant pro chi siant reconnòschidos is deretos issoro.

Totus is òmines naschent lìberos e uguales e petzi su reconnoschimentu prenu de sa dinnidade e de is deretos podet giùghere sa persone a s'espressare in sa vida a una manera cumprida.

Onnia borta chi unu deretu est dennegadu o costrintu si reduset su logu de sa libertade e si ponet una trobea a su protzessu de fràigu de una sotziedade prus giusta, uguale e de paghe.

Custa de sa comunidade LGBT est una pelea pro s'emantzipatzione, est una pelea pro s'autodeterminatzione, est una pelea pro conchistare su deretu a bìvere una vida cumprida, pro su chi sa persone est, in relata cun is àteros, sena de èssere custrintos a renuntziare a tratos de importu de s'identidade comente s'orientamentu sessuale.

Sa liberatzione, s'autodeterminatzione, sa soberania, e s'indipendèntzia de su pòpulu sardu costituint s'orizonte polìticu de is RossoMori: bolimus cuncordare una Sardigna, giusta, solidale, sustenibile, lìbera, unu logu abertu ue ònnia persone - chi bèngiat dae cale chi siat logu, chi faeddet cale chi siat limba, chi preghet cale chi siat deus, chi tèngiat cale chi siat orientamentu sessuale - si nche potzat intèndere in domo sua. Bolimus fraigare una Sardigna ue nemos siat escluidu dae una partetzipatzione prena a su fràigu de una mègius sotziedade.

Nointames s'aprovu de sa lege pro is uniones tziviles (lege chi is RossoMori cunsìderant non cumpria in medas tretos de importu) s'Itàlia est galu oe unu de is logos, in Europa, chi sunt abarrados prus in fatu cun su reconnoschimentu prenu de is deretos LGBT. Sa Sardigna podet e devet sigire unu caminu suo, andende a in antis a s'Itàlia, in sa bia de su reconnoschimentu de is deretos de is persones gay, lesbicas e trasessuales: sunt cumpridos is tempos pro traballare a una lege regionale chi afiantzet, a una manera orgànica, is deretos LGBT e chi, a su matessi tempus, dessinit atziones e ainas pro nde ispèrdere s'omofobia. RossoMori faghet sua sa pelea de sa comunidade LGBT e acotzat e aderit a su Sardigna Pride 2016.

RossoMori, pro chi bi siat galu prus atentzione a subra de su tema de is deretos LGBT, avisat chi, partende dae lunis su 20 de Lampadas, at a fàghere currere, in is social, su hashtag #deuseugay, in paris cun sa icona de su moru ruju in campu circufolla.

Casteddu, su 20 de Lampadas